Contributi Agri.Bi

La contribuzione all’Ente Bilaterale è obbligatoria per le aziende e i lavoratori agricoli, per effetto del  CCNL e del relativo Contratto Integrativo Provinciale degli operai agricoli e florovivaisti.

Il datore di lavoro che omette di versare la contribuzione  all’Ente è tenuto, fermo restando l’obbligo di corrispondere al lavoratore prestazioni equivalenti, a erogare ai lavoratori una quota aggiuntiva di retribuzione – esclusa dalla base di calcolo del TFR – pari alla cifra derivante dall’applicazione delle percentuali dei contributi di cui alla tabella sottostante , sulla retribuzione effettiva del singolo lavoratore.

Modalità di riscossione

Il contributi vengono riscossi dall’INPS, trimestralmente, assieme ai contributi previdenziali previsti dalla legge,  nella misura riportata nella sottostante tabella.

 Percentuali in vigore dal 1.1.2013

Contributo Carico datore lavoro Carico lavoratore Totale da versare
FIMI provinciale 0,45% 0,35% 0,80%
CAC provinciale 0,20% 0,60% 0,80%
Totale 0,65% 0,95% 1,60%

La quota a carico del lavoratore

La quota di contributo a carico del lavoratore è trattenuta in busta paga, calcolata sulla retribuzione imponibile previdenziale e detratta dal netto.

Gli importi dei contributi a carico del lavoratori vengono versati dai datori di lavoro, unitamente alla quota di loro competenza, con i contributi previdenziali dovuti all’INPS come già anticipato.

Vale la pena di ricordare che qualora il datore di lavoro, dopo aver trattenuto in busta paga la quota di contributo del lavoratore, omettesse di effettuare il versamento all’Inps dei contributi di Agri.bi, incorre nel reato di appropriazione indebita.

Mancato pagamento dei contributi all’Ente e modalità di regolarizzazione

Nel caso in cui l’azienda:

1.       non paga  i contributi Inps alle scadenze previste dalla legge per i 4 trimestri dell’anno, ma li paghi in ritardo

2.       si fa rideterminare i contributi Inps dall’Istituto stesso

3.       chiede all’Inps una dilazione amministrativa

4.       paga i contributi previdenziali con cartella esattoriale

l’INPS non riscuote i contributi di competenza di AGRIBI e l’azienda diventa involontariamente irregolare nei confronti dell’Ente per effetto della procedura imposta dalla legge per la riscossione di detti contributi.

Per regolarizzare la situazione  e avere diritto ai servizi dell’Ente,  l’azienda dovrà versare i contributi direttamente ad Agribi, sia per la sua quota parte sia per la quota parte del lavoratore, già trattenuta nel cedolino paga.

L’importo dei contributi dovuti all’Ente è presente al rigo 13 e al rigo 14  nel Prospetto riepilogativo dei contributi per manodopera OTI e OTD, inviato dall’Inps.

Il versamento va effettuato  con bonifico bancario presso Banco Popolare di Verona sede centrale codice IBAN  IT 68 J 05034 11750 000000150998, intestato a: AGRIBI ENTE BILATERALE PER L’AGRICOLTURA VERONESE – VIA SOMMACAMPAGNA 63D/E 37137 VERONA.

La ricevuta del versamento deve essere inviata, con mail all’indirizzo info@agribi.verona.it o fax al n. 045 4854845,  specificando nome dell’azienda, codice fiscale o partita IVA, trimestre e anno di riferimento.

You are donating to : Greennature Foundation

How much would you like to donate?
$10 $20 $30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
paypalstripe
Loading...